Come effettuare un trasloco a regola d’arte

trasloco-1200x773.jpg

Come effettuare un trasloco a regola d’arte

Consigli sui Traslochi


Home » Come effettuare un trasloco a regola d’arte

trasloco

Quando si decide di effettuare un trasloco è bene pianificare tutto con cura.
L’nesperienza possono giocare brutti scherzi e si corre il rischio di intraprendere un’impresa che in corso d’opera si rivela molto più impegnativa del previsto; sono molte le variabili che incidono sulla riuscita di un cambio di casa, come per esempio la mancanza di un mezzo adeguato per il trasporto del mobilio e degli oggetti, l’indisponibilità di attrezzi per movimentare gli oggetti di pregio, la scarsa dimestichezza nel rimontare i mobili nella nuova abitazione e così via.

Tutti fattori che, se non ponderati a sufficienza, possono trasformare il trasloco in un vero e proprio disastro.
Traslochi Palmieri mette a disposizione del cliente la propria esperienza e professionalità per far si che tutto si realizzi alla perfezione. Abbiamo pensato a tutto per fornire soluzioni a qualsiasi problematica.

Condizioni per effettuare un buon Trasloco

In primo luogo è fondamentale analizzare la sede di partenza e quella di arrivo.

Sarà infatti molto diverso il lavoro da fare se si parte da un piano terra o se invece da un piano alto, senza ascensore e con scale strette e, magari, si deve trasportare un pianoforte! Per ovviare a questo tipo di problemi è fondamentale il sopralluogo di un esperto, il tecnico prenderà visione dell’ubicazione dell’appartamento e dell’ambiente e potrà organizzare la squadra più idonea per quel tipo di trasloco, dotandola degli strumenti appropriati.

Nel caso del trasporto di un pianoforte che non passa per le scale la squadra di addetti utilizzerà un’autogru che consente di movimentare i mobili anche nei contesti più complessi e garantisce che l’oggetto non subisca alcun tipo di danneggiamento.


Tutti questi aspetti non vengono spesso presi in considerazione quando si decide a quale impresa affidarsi e accade così che si parta da una certa spesa iniziale per poi vedersi addebitare, a fine trasloco, tanti piccoli servizi aggiuntivi  che fanno lievitare la spesa preventivata. Per questo motivo diciamo che è fondamentale fare un primo sopralluogo con un nostro incaricato: per avere nero su bianco, fin nei minimi dettagli, tutte le operazioni che verranno eseguite e avere una precisa idea della spesa finale.

Affidabilità della ditta di traslochi

Svolta questa preliminare operazione si passa al trasloco vero e proprio. Ci sono due modalità di partenza: affidarsi all’impresa di traslochi (ricordiamo che è necessario essere iscritti all’albo degli autotrasportatori per le imprese di traslochi) che si occuperà anche di imballare gli oggetti e riporli negli scatoloni oppure preparare gli oggetti da trasferire per conto proprio. Ecco quindi una breve e utilissima guida per chi vuol far da sé.

Trasloco: preparazione

Occorre dotarsi di scatoloni, sacchetti di plastica, pluriball cartonato, carta di giornale o da imballaggio (carta camoscina). Gli indumenti devono essere messi negli appositi sacchetti di plastica o dentro le valigie o dei borsoni, la cosa migliore da fare sarebbe quella di utilizzare le apposite scatole appendiabiti che consentono di mettere i vestiti appesi con tutte le stampelle.

Gli oggetti fragili sono avvolti nella carta da imballaggio, i mobili di devono essere avvolti nel pluriball cartonato. Poi è bene etichettare le scatole e contrassegnare il contenuto, così da rendere più facile il rimontaggio.

Infine, va inserito tutto ciò che può essere riposto all’interno degli scatoloni prestando cura a non renderli troppo pesanti e a rischio di rottura durante il trasferimento.

Affidarsi ad una ditta esperta

Concordato il giorno con il cliente la squadra si reca presso l’abitazione. Lavorando simultaneamente nei diversi ambienti, gli addetti si occupano di smontare i mobili e di prendere in consegna gli scatoloni già confezionati per essere trasferiti presso la nuova destinazione. Anche qui ci sono delle insidie…mettiamo che, durante il trasferimento dall’abitazione al camion si rompa un oggetto al quale, per motivi economici o affettivi, si teneva molto.

La maggior parte dei traslocatori, contando sull’inesperienza dei clienti, non prende neanche in considerazione l’idea di includere nel servizio una polizza assicurativa a copertura degli eventuali danni e se qualcosa si rompe il cliente non viene risarcito in alcun modo. Traslochi Palmieri invece indica nel preventivo la copertura assicurativa, specificando il tipo di danni rimborsati.

C’è poi un’ulteriore problema connesso con il trasloco; può accadere che si lasci una vecchia casa ma non si ha l’immediata disponibilità della nuova e sorga il problema di dover chiedere in prestito o addirittura affittare un garage o comunque uno spazio da adibire e magazzino dove depositare i mobili.

Con Traslochi Palmieri questo problema è superato: è a disposizione del cliente un servizio di deposito mobili senza alcuna limitazione di spazio, gratuito per la prima settimana e con una forte scontistica nel periodo successivo.

Sia che sia contestuale all’aver lasciato la vecchia casa, sia che avvenga dopo un periodo di deposito del mobilio, gli addetti di Traslochi Palmieri si occupano di rimontare i mobili e di riposizionare oggetti e suppellettili dove indicato dal cliente, di effettuare gli allacci di acqua e gas, montare condizionatori e caldaie e per ultimo, verificare che tutto funzioni alla perfezione. Insomma, un servizio tutto incluso per rendere già da subito abitabile il nuovo appartamento.


Contattaci







SEGUICI


Contattaci







I NOSTRI SERVIZI


I NOSTRI CONSIGLI

No more posts

TRASLOCHI PALMIERI

Via Belevedere, 9

81031 – Aversa ( CASERTA )

P.IVA 04089420618

CONTATTI

Telefono: 081 5045473

Cellulare: 334 1334013

[email protected]

CERTIFICAZIONE

ISCRIZIONE ALBO